Download Confini sfumati. I problemi dell'arte, le soluzioni della by Tiziana Andina PDF

By Tiziana Andina

“Un giorno, a una esposizione di arte concettuale al manhattan Cultural middle, vidi un’opera costituita da un normale tavolo su cui erano posati alcuni libri. I libri erano di filosofi come Wittgenstein e Carnap, Ayer e Reichenbach, Tarski e Russell.
Si sarebbe potuto trattare del tavolo del mio studio, visto che period sufficientemente anonimo da poter essere ridotto a una semplice superficie da lavoro e i libri posati sopra erano dello stesso tipo di quelli che consultavo spesso in line with il mio lavoro”. Questo è il rompicapo – e insieme il paradosso – che attraversa l’arte contemporanea così come l’ontologia dell’arte: il tavolo con sopra i libri al manhattan Cultural middle è considerato un’opera d’arte, mentre lo stesso oggetto, un tavolo con sopra libri di filosofia, nel mio appartamento sulla 119vesima strada, a brand new York, è e rimane un semplice tavolo. Com’è potuto accadere che los angeles distinzione, classica, tra opere d’arte e oggetti comuni sia stata abbandonata? In un mondo in cui l. a. bellezza è merce sempre più rara, le opere d’arte paiono essere ovunque.
Ma sarà davvero così?

Show description

Read or Download Confini sfumati. I problemi dell'arte, le soluzioni della percezione PDF

Similar other social sciences books

Perspectives in Sociology: Classical and Contemporary

Views in Sociology presents scholars with a full of life and important advent to sociology and to the ways that sociologists are knowledgeable to imagine and paintings. the topic is gifted as a chain of alternative views at the social global, them all interrelated, occasionally in clash with each other, and all contributing very important and worthwhile insights.

An Introduction to Market & Social Research: Planning & Using Research Tools & Techniques (Market Research in Practice Series)

Validated industry researchers provide an entire, step by step advisor to simple rules and methods marketplace study is essential for companies, either huge and small. It offers the data had to motivate luck, increase competitiveness and maximize earnings. With the inclusion of projects and multiple-choice questions in each one part, this introductory textbook can also be a workbook.

Arbeit, Selbstbewusstsein und Selbstbestimmung bei Hegel: Zum Wechselverhältnis von Theorie und Praxis

Der Arbeitsbegriff Hegels ist mehrdeutig: Er umfasst den Bereich der ökonomischen Arbeit ebenso wie die Arbeit, die den Geist der Menschheit in der Geschichte, der Kunst und der Gesellschaft hervorbringt und entwickelt. Die Gemeinsamkeit dieser unterschiedlichen Arbeitsbegriffe liegt nach Hegel darin, dass sie von der menschlichen Existenz nicht wegzudenken sind.

Extra info for Confini sfumati. I problemi dell'arte, le soluzioni della percezione

Sample text

I presupposti della posizione di Reid sono estremamente chiari e si riducono a tre punti fondamentali. 1. Ciascuna percezione degli oggetti esterni comprende sempre il concetto o la nozione degli oggetti percepiti; 2. a ogni atto percettivo si accompagna sempre la convinzione assoluta che l’oggetto percepito esista al di fuori della nostra mente e dei nostri sensi nel mondo esterno; 3. questa convinzione è assolutamente immediata e non deriva da nessun tipo di ragionamento (una specie di assioma del senso comune)37.

Notoriamente si tratta dell’estensione, della solidità, della figura, del movimento e del numero. Accanto alle primarie ci sono poi le qualità secondarie: colori, suoni, sapori e così via. Nel mondo di Locke c’è differenza tra qualità primarie e secondarie: per la precisione le primarie sono qualità oggettive (non dipendono cioè dalla relazione tra soggetto e oggetto), mentre le secondarie sono mente-dipendenti. Parlando di idee, dunque, le prime – quelle delle qualità primarie – corrisponderebbero alle qualità primarie degli oggetti; le seconde invece – quelle delle qualità secondarie – dipenderebbero dalla relazione tra soggetto e oggetto.

Ciascuna percezione degli oggetti esterni comprende sempre il concetto o la nozione degli oggetti percepiti; 2. a ogni atto percettivo si accompagna sempre la convinzione assoluta che l’oggetto percepito esista al di fuori della nostra mente e dei nostri sensi nel mondo esterno; 3. questa convinzione è assolutamente immediata e non deriva da nessun tipo di ragionamento (una specie di assioma del senso comune)37. In primo luogo, dunque, a Reid pare davvero impossibile percepire un oggetto senza averne una nozione oppure un concetto.

Download PDF sample

Rated 4.82 of 5 – based on 29 votes